Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Italia in prima linea

· Nella gestione dell’emergenza migranti ·

L'Italia è in prima linea nella gestione dell’emergenza migranti nel Mediterraneo e applica regole precise approvate dal parlamento. 

Gruppo di migranti soccorsi  nel porto di Malaga (Reuters)

Questa la posizione espressa ieri sera dal Quirinale, che rileva i progressi compiuti sul fronte del contrasto all’immigrazione clandestina grazie, in particolare, al codice di condotta per le ong. Il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, ha manifestato «grande apprezzamento» per l’operato del ministro dell’interno, Marco Minniti, e rilevato «il valore del codice per le ong, condiviso con larga convergenza in sede parlamentare». Successivamente, fonti di Palazzo Chigi hanno riconosciuto che i primi risultati nella lotta al traffico di esseri umani stanno arrivando grazie all’impegno dell’esecutivo italiano e in particolare grazie all’azione del Viminale.

Le prese di posizione del Quirinale e di Palazzo Chigi sono giunte al termine di una giornata di forte tensione nel governo italiano, segnata dai contrasti tra il ministro Minniti e il titolate dei trasporti e delle infrastrutture, Graziano Delrio, con il quale sono emerse divergenze sull’applicazione del codice di condotta delle ong.
Ieri, Minniti non ha preso parte al consiglio e dei ministri e, secondo alcune fonti, avrebbe anche minacciato le dimissioni. Oggi, Delrio ha invece negato contrasti con il Viminale, confermando piena collaborazione nella gestione dell’emergenza. «Nessun disagio e condivido l’apprezzamento del Quirinale» ha detto il ministro, responsabile delle operazioni della guardia costiera.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE