Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Investire nell’educazione

· ​Ai vescovi del Mozambico in visita «ad limina» il Pontefice indica il cammino per contrastare prepotenze e disuguaglianze ·

Investire nell’educazione dei giovani: solo così «la mentalità della prepotenza e le disuguaglianze, come pure le divisioni sociali» che affliggono il Mozambico possono essere contrastate.

Questo itinerario, che passa attraverso la promozione della cultura dell’incontro e la formazione dei giovani, è stato indicato da Papa Francesco ai vescovi del Paese africano ricevuti in udienza sabato mattina, 9 maggio, in occasione della visita ad limina. Nel suo discorso il Pontefice ha ricordato «le tensioni e i conflitti che hanno minato il tessuto sociale» mozambicano, auspicando in campo educativo «reti comunitarie» per rispondere «ai problemi sociali». È necessario — ha suggerito in proposito — unire le forze e seguire un’unica rotta», visto che «le esigenze sono così grandi che non c’è modo di soddisfarle con le mere possibilità dell’iniziativa individuale e dell’unione di singoli formati nell’individualismo». Del resto, ha fatto notare «la prima cosa che Gesù c’insegna è incontrarsi e aiutare». L’incontro con l’altro infatti «allarga il cuore, moltiplica la capacità di amare». Da qui l’invito ad andare a cercare i più bisognosi, che il Papa individua soprattutto tra le vittime delle calamità naturali che «non smettono di seminare distruzione, sofferenza e morte, facendo aumentare il numero degli sfollati e dei rifugiati. Quelle persone — ha ribadito — hanno bisogno che noi condividiamo il loro dolore, le loro ansie, i loro problemi. Hanno bisogno che li guardiamo con amore».

Il discorso del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE