Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Intesa tra Washington e Mosca per fermare le violenze in Siria

· Obama e Putin favorevoli alla transizione pacifica ·

Portare avanti la transizione democratica in Siria è una necessità; occorre quindi raggiungere quanto prima un’intesa che permetta il cessate il fuoco. Questo il messaggio lanciato dal presidente americano, Barack Obama, e dal presidente russo, Vladimir Putin, che ieri hanno avuto un colloquio telefonico.

In un comunicato della Casa Bianca si riferisce che «Obama ha chiamato Putin per discutere i prossimi passi nella relazione bilaterale e coordinarsi sui temi regionali e globali. I due presidenti hanno avuto un colloquio costruttivo su un’ampia gamma di temi». Obama — si sottolinea inoltre nella nota — ha espresso il proprio apprezzamento per la «forte cooperazione fra Stati Uniti e Russia nel 5+1 per affrontare il tema del nucleare iraniano». Inoltre «i due presidenti hanno apprezzato le sostanziali e costruttive consultazioni fra il segretario Kerry e il ministro degli Esteri russo Lavrov a Berlino per l’attuazione» dell’agenda di Ginevra, che prevede la transizione politica in Siria.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE