Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per costruire la convivenza

· In un messaggio del Pontefice a firma del cardinale segretario di Stato ·

«Un rinnovato impegno nella costruzione di una convivenza più giusta e fraterna» tra i popoli del Mediterraneo è stato chiesto da Papa Francesco, in un messaggio a firma del cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato. Occasione è stata la prima edizione, a Trapani, della manifestazione «Fly for peace». Nel solco dello spirito francescano di Assisi, l’iniziativa mira a riportare al centro dell’interesse nazionale e internazionale l’urgenza della pace, della cooperazione e del dialogo tra culture e religioni nelle diverse realtà del mare Mediterraneo, valorizzando in particolare la vocazione della Sicilia nel processo di integrazione e di solidarietà tra le genti, come testimoniato anche dalle tragiche vicende collegate agli sbarchi di migliaia di immigrati sulle coste della regione.

Il Pontefice ha auspicato che la manifestazione «contribuisca a favorire la presa di coscienza degli universali valori della pace e della solidarietà» e ha invitato a privilegiare soprattutto «il dialogo come forma di incontro, per fuggire dalla globalizzazione dell’indifferenza, che fa lentamente abituare alla sofferenza dell’altro». Infine il vescovo di Roma ha affidato i frutti di «Fly for peace» — che si avvale della collaborazione della pattuglia acrobatica delle Frecce tricolori dell’Aeronautica militare italiana — all’intercessione di Maria «perché le popolazioni di Sicilia e del Mediterraneo siano colme di prosperità e di speranza».

Il messaggio pontificio è stato letto durante la messa presieduta domenica 20 luglio dal vescovo di Trapani, monsignor Pietro Maria Fragnelli, e trasmessa in diretta domenica mattina su Raiuno. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE