Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’anniversario
diventa ecumenico

· In Svizzera si celebrano la Riforma e i seicento anni della nascita di san Nicola di Flüe ·

Sabato 1º aprile, Zugo, capoluogo dell’omonimo cantone elvetico, ospiterà una giornata ecumenica nazionale per celebrare il cinquecentesimo anniversario dell’inizio della Riforma protestante e i seicento anni della nascita di san Nicola di Flüe, patrono della Svizzera, canonizzato da Pio XII nel 1947. 

Nicola di Flüe (al centro) in un’illustrazione del 1513

Organizzato dalla Conferenza episcopale, dalla Federazione delle chiese protestanti, dall’associazione «Mehr Ranft» e dalla Conferenza centrale cattolica romana (associazione delle organizzazioni ecclesiastiche cantonali), l’evento ha come titolo «Insieme verso il centro». L’obiettivo di cattolici e riformati — si legge nel messaggio che accompagna l’iniziativa — è di celebrare ciò che li unisce, «in una comunione riconciliata». Il pentimento che ciò richiede apre la strada a un cammino condiviso: «Come cristiani, siamo incoraggiati a scoprire senza sosta la forza vivificante del Vangelo, a ricordarci di essa ispirando le nostre parole e le nostre azioni. Il motto “Insieme verso il centro” deve significare che l’essenziale sul quale concentrarsi è il centro della fede». Per le due comunità, «la libertà di coscienza è oggi un diritto riconosciuto di ciascuno e rappresenta il fondamento di un dialogo segnato dal rispetto fra le confessioni: la fede condivisa in Gesù Cristo ci unisce».

Momento centrale della giornata sarà, nel pomeriggio del 1º aprile, la celebrazione ecumenica nella chiesa cattolica di San Michele, alla presenza del vescovo di Basilea, Felix Gmür, e del presidente del consiglio della Federazione delle chiese protestanti, Gottfried Locher. Fra gli appuntamenti, da segnalare, nella chiesa riformata di Zugo, la tavola rotonda «Dove ci (ri)troviamo sulla strada verso il centro?», alla quale parteciperà fra gli altri il vescovo di Losanna, Ginevra e Friburgo, Charles Morerod, presidente dell’episcopato, la presentazione di alcuni progetti ecumenici e un dibattito con testimonianze al femminile.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE