Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Infanzia decimata in Mozambico

· Un bambino su dieci muore prima di compiere cinque anni ·

In Mozambico ancora oggi un bambino su dieci muore prima di compiere cinque anni a causa dell’estrema povertà e per la diffusione di malattie virali, compreso l’Aids. 

Lo ricorda l’Unicef, il fondo dell’Onu per l’infanzia, nel suo rapporto Situation of children in Mozambique in 2014, presentato ieri nella capitale Maputo. La percentuale colloca il Mozambico in uno degli ultimi posti sotto questo aspetto dei Paesi monitorati dall’Unicef, cioè al 174° su 194. L’organizzazione sottolinea peraltro un miglioramento della situazione rispetto ai dati registrati nel quindicennio 1997-2011 quando tale percentuale era quasi doppia. Miglioramenti si registrano anche per quanto riguarda la mortalità per parto e neonatale, grazie al fatto che sempre più donne partoriscono in ospedale. Anche sotto questo aspetto, comunque, il rapporto certifica come nel Paese persistono enormi disparità a livello territoriale per quanto riguarda lo sviluppo umano, con le zone rurali fortemente penalizzate. Per l’Aids il documento riferisce che la diffusione dei farmaci antiretrovirali è ancora estremamente bassa tra i bambini, coperti solo al 36 per cento, contro il 62,5 per cento degli adulti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE