Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Incubo terrorismo in Francia

· Uomo armato di mitra apre il fuoco su un treno ·

La Francia ripiomba nell’incubo terrorismo. Un uomo armato di un mitragliatore Kalashnikov ha infatti aperto il fuoco ieri pomeriggio su un treno ad alta velocità, in viaggio tra Amsterdam e Parigi. Gli inquirenti parlano di un gesto dal probabile carattere terroristico, le cui possibili conseguenze sono state limitate dalla reazioni di due passeggeri, due militari statunitensi, rimasti feriti.

Poliziotto controlla un treno in una stazione di Parigi (Ap)

Dopo aerei, luoghi di culto, redazioni di giornali, l’allarme terrorismo sembra dunque spostarsi ora sui treni, obiettivo psicologicamente molto sensibile, soprattutto per l’imminente rientro dalle vacanze di migliaia di francesi. L’assalitore era in una toilette del treno. I due militari sono stati insospettiti dai rumori del caricamento di un’arma automatica. Una volta scoperto, l’uomo ha ferito uno di loro con un proiettile e l’altro con una coltellata, ma i due sono riusciti a impedire che aprisse il fuoco contro altri passeggeri. L’uomo è stato bloccato e il treno è stato a deviato verso la stazione di Arras, nel nord, dove l’assalitore è stato arrestato. Si tratta di un marocchino di 26 anni, che ha negato finalità terroristiche al suo atto, sostentendo di aver voluto rapinare i passeggeri e di aver trovato le armi — un mitra, una pistola, nove caricatori e un’arma da taglio — in un sacco abbandonato. Ma secondo fonti dei servizi segreti francesi l’uomo sarebbe legato a una cellula jihadista smantellata a gennaio a Verviers, in Belgio.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE