Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Incontro familiare

· ​Francesco in visita alla Pontificia accademia ecclesiastica ·

Un incontro molto bello, intenso e familiare, quello che la Pontificia accademia ecclesiastica ha vissuto il 12 maggio con Papa Francesco, in un clima di semplicità e di confidenza; un segno concreto della particolare vicinanza e attenzione che il successore di Pietro riserva a questa comunità in cui si formano sacerdoti che eserciteranno il loro ministero nelle rappresentanze pontificie sparse in tutto il mondo. Il Pontefice, infatti, ha voluto fare visita all’accademia in forma privata, trascorrendo l’intera serata di giovedì 12 maggio con la comunità, formata quest’anno da 33 sacerdoti, provenienti da 14 Paesi diversi. Papa Francesco non ha tenuto un discorso ufficiale, ma ha voluto rispondere alle numerose domande che gli hanno rivolto gli alunni, offrendo elementi di riflessione per il ministero a cui si stanno preparando. Il Santo Padre, riferendosi al servizio diplomatico della Santa Sede, ne ha sottolineato la bellezza e l’utilità per la vita della Chiesa, come pure le difficoltà e sfide che comporta. A chi domandava che cosa si attenda da coloro che vivono il proprio ministero nelle rappresentanze pontificie, Papa Francesco ha delineato tre elementi fondamentali: una diplomazia intelligente fatta di arte e carità, che costruisca ponti con le culture, le società e i Governi, rendendo presente la Chiesa e dando voce al Vangelo; una dimensione pastorale del ministero; la capacità di offrire qualcosa al Signore nella penitenza, centrando la propria vita sacerdotale su ciò che è essenziale. Parlando ai giovani sacerdoti ha ribadito la necessità di una riforma personale ed ecclesiale, che parta dalla dimensione spirituale affinché essa permei ogni aspetto della vita. Nell’incontro, il Pontefice si è soffermato poi su altri temi attuali, quali l’impegno ecumenico, il fondamentalismo religioso, il rapporto tra misericordia e giustizia, la situazione europea e la riconciliazione come missione della Chiesa.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE