Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In preghiera sulle tombe  dei suoi predecessori

Nel giorno della commemorazione dei fedeli defunti, nella basilica di San Pietro, Benedetto XVI ha pregato sulle tombe dei suoi predecessori. Martedì pomeriggio, 2 novembre, alle ore 18, il Papa è sceso nelle Grotte vaticane, dove — dopo un momento di raccoglimento davanti al sepolcro del principe degli Apostoli — ha guidato la preghiera in suffragio dei Pontefici. Letture e canti hanno scandito la celebrazione, alla quale hanno partecipato il cardinale Angelo Comastri, arciprete della basilica, con il vescovo Vittorio Lanzani, delegato della Fabbrica di San Pietro; l'arcivescovo James Michael Harvey, prefetto della Casa pontificia, con monsignor Alfred Xuereb, della segreteria particolare del Papa. Ha diretto il rito monsignor Guido Marini, maestro delle Celebrazioni liturgiche pontificie, assistito dal cerimoniere monsignor Marco Agostini. Al termine il Pontefice si è inginocchiato a pregare davanti alle tombe di Giovanni Paolo II, Giovanni Paolo I, Paolo VI, Pio XII, Pio XI e Benedetto XV.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE