Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In patria la salma di Meles Zenawi

· La partecipazione di Benedetto XVI al lutto dell’Etiopia ·

È’ stato trasferito in patria il corpo del primo ministro etiope, Meles Zenawi, morto ieri all’età di 57 anni in una clinica di Bruxelles dove era ricoverato da luglio. Secondo quanto riferito da un cronista della France Presse,  il feretro è giunto nella capitale a bordo di un aereo della Ethiopian Airlines e, avvolto nella bandiera nazionale, è stato caricato su un veicolo di fronte a una folla emozionata, tra le note di una banda militare. Zenawi era alla guida dell’Etiopia dal 1991. Prima come presidente del Governo transitorio che seguì al crollo del regime di Mengistu e poi, dal 1995, con la vittoria alle elezioni, in qualità di  primo ministro. Sentimenti di partecipazione al lutto che ha colpito l’Etiopia sono stati espressi dal Papa in un telegramma a firma del segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, fatto pervenire al presidente Girma Wolde Giorgis. Nel messaggio, Benedetto XVI, prima di ricordare i tanti anni trascorsi da Zenawi alla guida del Paese, esprime la propria vicinanza alla famiglia del esponente politico scomparso e a tutta la popolazione del Paese africano.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE