Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Impegno condiviso  per il bene comune

· Comunicato congiunto tra Governo britannico e Santa Sede ·

Dopo la cena di lavoro fra il Governo del Regno Unito e la Delegazione papale, avvenuta nella sera di venerdì 17 presso la Lancaster house di Londra, è stato diffuso il comunicato congiunto di cui diamo qui di seguito una nostra traduzione in italiano.

Il 17 settembre, il Governo di Sua Maestà ha offerto una cena per la delegazione della Santa Sede che accompagna Benedetto XVI nella visita ufficiale nel Regno Unito, presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Segretario di Stato Tarcisio Bertone. La delegazione del Regno Unito è stata presieduta dal Segretario per gli Affari Esteri, il Molto Onorevole William Hague. Erano presenti alcuni ministri del Governo britannico e funzionari della Santa Sede. Nel dibattito è stata affrontata una gamma di argomenti di interesse comune sia per il Governo del Regno Unito sia per la Santa Sede.

Il Governo di Sua Maestà e la Santa Sede condividono l'impegno di porre fine alla povertà e al sottosviluppo. Alla vigilia del vertice che si svolgerà a New York per esaminare i progressi compiuti verso la realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, sono convinti che bisogna fare di più per affrontare la sofferenza non necessaria causata dalla fame, dalle malattie e dall'analfabetismo. Una salda guida politica e il rispetto per il carattere particolare delle comunità locali sono necessari per la promozione del diritto alla vita, al cibo, alla salute e allo sviluppo per tutti.

Il Governo britannico e la Santa Sede sono entrambi convinti della necessità urgente di agire per affrontare la sfida del mutamento climatico. È necessario operare a ogni livello, da quello governativo a quello individuale, se bisogna ridurre rapidamente le emissioni dei gas che causano l'effetto serra, avviare il passaggio a un'economia globale a basso uso di carbonio e aiutare i Paesi poveri e vulnerabili ad adattarsi agli effetti del mutamento climatico che sono già inevitabili.

C'è stato un buono scambio di opinioni su varie questioni sociali ed economiche e si è riconosciuto il ruolo essenziale svolto dalla fede nella vita degli individui e nel tessuto di una società forte, generosa e tollerante.

La visita di Papa Benedetto XVI ha offerto l'opportunità di un più profondo scambio di vedute fra la Santa Sede e il Governo del Regno Unito. Il dibattito ha costituito una base utile per entrambe le parti per continuare a perseguire le iniziative e i dibattiti su questioni di interesse comune per il Regno Unito e per la Santa Sede.

I discorsi di Benedetto XVI

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE