Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il vero nemico del dialogo interreligioso

· Delegazione del Pontificio consiglio al ritorno da una visita compiuta in Indonesia ·

Il peggior nemico del dialogo interreligioso è la paura, che deriva «dalla scarsa conoscenza e comprensione reciproca» fra i vari gruppi religiosi. Per questo è giunta l’ora «di smetterla di usare termini come maggioranza e minoranza, come invita a fare Papa Francesco: in quanto esseri umani, siamo tutti fratelli». Parole di padre Miguel Ángel Ayuso Guixot, segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, impegnato dal 22 al 27 giugno in una visita in Indonesia, il più popoloso Paese a maggioranza musulmana del mondo.

A Giacarta, padre Ayuso Guixot ha incontrato diverse personalità, cristiane e non, manifestando apprezzamento per un’esperienza «dalla quale ho ricevuto più di quanto mi aspettassi». Una visita — riferisce l’agenzia AsiaNews — caldeggiata dalla Conferenza episcopale locale, giunta a distanza d’anni dal viaggio ufficiale compiuto dal cardinale Jean-Louis Tauran, durante il quale il porporato sottolineò che il dialogo interreligioso «non è un’opzione, ma una necessità». Nel contesto di quella visita, il presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso ha potuto sperimentare che la maggioranza dei cittadini ha una visione moderata” dell’islam; e che non mancano rapporti di amicizia profondi e frequenti fra leader cattolici e vertici delle due principali organizzazioni musulmane, il Nahdlatul Ulama e il Muhammadiyah.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE