Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Pace solida e giusta

· ​Dialogo fra ortodossi russi e musulmani iraniani ·

L’estremismo che utilizza slogan religiosi è una minaccia tesa a distruggere i rapporti secolari fra cristiani e musulmani, e la strumentalizzazione della fede, al fine di legittimare azioni ingiuste e aggressive, va duramente condannata: è quanto hanno ribadito i partecipanti alla decima sessione della Commissione russo-iraniana per il dialogo ortodossia-islam svoltasi nei giorni scorsi a Mosca sul tema «Il dialogo interreligioso e la cooperazione, strumenti di una pace solida e giusta». L’incontro è stato presieduto dal metropolita di Kazan’ e del Tatarstan, Teofane, e dal presidente dell’Organizzazione per la cultura e le relazioni islamiche dell’Iran, Abouzar Ibrahimi Torkaman. Facevano parte delle due delegazioni rettori e docenti di scuole e accademie, nonché studiosi impegnati in organismi che si occupano di confronto tra le fedi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE