Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il vangelo pasoliniano

· Itinerari di Jean-Pierre Sonnet - 6 ·

La metropolitana l’annuncia su ambedue i fianchi: i graffiti del centro sono quelli della periferia. I firmatari se la sono svignata, incappucciati come l’angelo del libro di Zaccaria. Roma è dentro Roma come sono nei loro jeans, profeti snelli, impenitenti, di oracoli incompresi.


Piazza Sant’Ignazio


Al passare il mattino sulla piazza incurvata con i balconi sospesi, mi sveglio di soprassalto, come al suono di tre colpi. La vita non è un sogno; si gioca tutta in un teatro all’italiana. In alcuni atti e tante scene, mi ritrovo suggeritore e saltimbanco, comparsa e persino attore. E sempre, al momento del saluto finale, lo sconosciuto nella compagnia, la camicia bagnata.

---------------------------------------------------------------------

     Il testo è tratto da Il Messia alle porte di Roma di Jean-Pierre Sonnet, Effatà Editrice, Roma 2018, Edizione italiana a cura di Carlo Albarello

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE