Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il traguardo della dignità e dell’uguaglianza

· Dai presuli statunitensi nuove sollecitazioni al varo della riforma sull’immigrazione ·

La comunità cattolica statunitense torna a sollecitare una rapida approvazione, da parte del Congresso, della legge di riforma dell’immigrazione. Un provvedimento che riguarda, si calcola, circa undici milioni di persone che attualmente vivono praticamente in clandestinità, senza documenti. Nell’ultimo fine settimana — come rilevato dal Catholic News Service — diocesi e parrocchie di ventidue Stati hanno incentrato la loro riflessione e dato vita ad attività di sensibilizzazione proprio sul tema dell’immigrazione per spingere l’opinione pubblica a una presa di posizione netta e coraggiosa. Infatti, il Senato ha già approvato una legge di riforma che prevede un percorso di legalizzazione per gli immigrati senza documenti. L’iter di approvazione del progetto da parte della Camera dei Rappresentanti si è però complicato per l’opposizione di molti legislatori repubblicani che, tra l’altro, non vogliono che per mezzo della riforma sia concessa indiscriminatamente la cittadinanza statunitense agli immigrati.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE