Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il talento al servizio del bene comune

· Telegramma del cardinale segretario di Stato per i dieci anni dalla morte di Giovanni Agnelli ·

Messa celebrata dall’arcivescovo di Torino alla presenza di Napolitano

Si è tenuta oggi, nel Duomo di Torino, la santa messa in suffragio del senatore Giovanni Agnelli, a dieci anni dalla morte, alla presenza, fra gli altri, del capo dello Stato Giorgio Napolitano. Nell’occasione, il cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, ha inviato un telegramma all’arcivescovo di Torino, che ha presieduto la celebrazione. Si legge nel messaggio: «Il Sommo Pontefice Benedetto XVI  affida a Vostra eccellenza l’incarico di significare alla consorte signora Marella, ai familiari, alle autorità — in particolare al signor Presidente della Repubblica — ed ai presenti tutti al sacro rito la sua sentita partecipazione e la sua preghiera per una personalità che, per oltre mezzo secolo, si  impose all’attenzione nazionale e internazionale per le sue notevoli qualità di imprenditore. Nel ricordare la sua fede cristiana, che ne ha coronato la lunga e feconda esistenza, il Santo Padre affida la sua anima alla materna intercessione della Vergine Consolata, tanto venerata a Torino, e di cuore imparte la benedizione apostolica. Aggiungo volentieri il mio personale e orante ricordo».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE