Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il segno
della promessa

· ​Tra antico e nuovo testamento ·

In occasione del cinquantesimo anniversario della dichiarazione conciliare «Nostra aetate» si è svolto a Roma, dal 28 giugno al 1° luglio 2015, il convegno dell’International Council of Christians and Jews. Gli atti dell’incontro, che ha radunato circa duecentocinquanta studiosi, sono adesso raccolti nell’ultimo numero di «Aec», il bollettino trimestrale dell’Amicizia ebraico-cristiana di Firenze. Pubblichiamo, quasi per intero, l’intervento di uno degli oratori, biblista e pastore valdese.

Marc Chagall  «Il passaggio del Mar Rosso» (1955)

La nostra dizione cristiana di antico e nuovo testamento riprende la categoria del patto-alleanza, nel greco della Settanta diatheke. Per quasi venti secoli ha dominato in ambito cristiano l’idea secondo cui l’alleanza conclusa con Abramo e Israele era sì in collegamento con Cristo, ma in un modo che Israele era dichiarato escluso dal patto a causa del rifiuto di riconoscere Gesù come Messia di Israele. Un esempio manifesto di questa concezione, che viene comunemente indicata con il nome di sostituzionismo, si trova già nella Lettera di Barnaba. Qui si ragiona già in questi termini: «Vediamo ora se l’eredità spetta al nostro popolo o a quello antico, e se il testamento (alleanza, diatheke) riguardi noi o loro». Dietro le formulazioni «nostro popolo ... quello antico» e «noi o loro» si cela la contrapposizione tra la Chiesa, prevalentemente o esclusivamente composta da “gentili”, e Israele. L’antico testamento è interpretato in riferimento al “nuovo” popolo di Dio che eredita non accanto, ma al posto di Israele, definito “antico”, perché considerato superato e decaduto.

di Daniele Garrone

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE