Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il santo che non voleva essere vescovo

· Una raccolta di tutte le opere agiografice su san Bernardino da Siena ·

La crisi della cristianità appariva indubbiamente profonda all’alba del xv secolo. Lo scrive Felice Accrocca aggiungendo che in quel contesto, l’Osservanza francescana finì per affermarsi definitivamente grazie al contributo dato dai suoi predicatori. Su tutti, la figura di Bernardino dominò incontrastata: «principe dei predicatori del nostro tempo» lo definì Roberto Caracciolo da Lecce, e fra Sante Boncor — certo con qualche esagerazione — affermò che egli era venuto «como novo Elia e Moisè resusitato, e uno novello Battista e uno altro Paulo». Oltre alla fama di santità che lo precedeva ovunque, alla foga oratoria e al linguaggio disinvolto con cui ammaliava le folle, nell’amplificarne la popolarità ebbe buon gioco anche l’eccezionale preparazione e la cura con cui Bernardino s’informava sugli usi, i costumi, perfino sui fatti di cronaca occorsi nei luoghi dove avrebbe dovuto predicare.

Bernardino, in definitiva, fu maestro di retorica, grande divulgatore, organizzatore di consenso: non cercò di salvaguardare il suo interesse personale, né mostrò mai di mirare alla propria carriera. In più occasioni, infatti, rifiutò la nomina a vescovo, anche della sua stessa città. Ai senesi, tra i quali era giunto pochi mesi dopo aver respinto quell’incarico spiegò i motivi del suo rifiuto: nella xviii predica tra quelle tenute a Siena tra il 15 agosto e il 5 ottobre 1427, non esitò a rivelare che la carica episcopale non gli avrebbe consentito di parlare chiaramente e senza riguardi come poteva invece permettersi di fare da predicatore.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE