Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il rischio di una scelta

· Nella domenica del Buon pastore il Pontefice ordina diciannove preti e ricorda Giovanni Paolo II ·

«Imitate il Padre che mai si stanca di perdonare»: è la consegna che Francesco ha affidato ai diciannove sacerdoti ordinati domenica mattina, 26 aprile, nella basilica di San Pietro. 

Pronunciando l’omelia rituale prevista dal Pontificale Romano, il Papa l’ha integrata con aggiunte personali, raccomandando particolare attenzione al ministero della riconciliazione: «Vi chiedo di non stancarvi di essere misericordiosi. Nel confessionale voi starete per perdonare, non per condannare!». In un altro passaggio si è soffermato sulle omelie: «che le vostre — ha esortato — non siano noiose», ma «arrivino al cuore della gente perché escono dal vostro cuore». Al termine il Papa ha guidato la recita del Regina caeli con i fedeli in piazza San Pietro invitando a pregare per vittime del terremoto in Nepal e ricordando l’anniversario della canonizzazione di Giovanni Paolo II. «Risuoni sempre — ha detto — il suo richiamo: “Aprite le porte a Cristo!”, che diceva con quella voce forte e santa».

L'omelia del Papa

Le parole al Regina caeli

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE