Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il rientro del Papa in Vaticano

Nella serata di giovedì 30 settembre il Papa è rientrato in Vaticano da Castel Gandolfo, dove si trovava dallo scorso 7 luglio. Accompagnato dai monsignori Georg Gänswein, segretario particolare, e Alfred Xuereb, della segreteria particolare, Benedetto XVI è partito in elicottero intorno alle 17 dalla cittadina laziale, dove è stato salutato dal vescovo di Albano, Marcello Semeraro, e dal direttore delle Ville Pontificie, Saverio Petrillo. All'eliporto vaticano erano ad attenderlo il cardinale Giovanni Lajolo e l'arcivescovo Carlo Maria Viganò, rispettivamente presidente e segretario generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, e l'arcivescovo James Michael Harvey, prefetto della Casa Pontificia. Successivamente, al Cortile di San Damaso, hanno salutato il Pontefice i cardinali Tarcisio Bertone, segretario di Stato, e Angelo Sodano, decano del Collegio cardinalizio, l'arcivescovo Fernando Filoni, sostituto della Segreteria di Stato, e monsignor Ettore Balestrero, sotto-segretario per i Rapporti con gli Stati.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE