Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il problema del cambiamento climatico
è una sfida di civiltà

· In un videomessaggio al summit dell’Onu il Papa invoca onestà, responsabilità e coraggio per far fronte al degrado ambientale ·

Il problema del cambiamento climatico «è legato a questioni di etica, equità e giustizia sociale»: per questo oggi «siamo di fronte a una “sfida di civiltà” in favore del bene comune». È quanto afferma Papa Francesco nel videomessaggio rivolto ai partecipanti al summit delle Nazioni Unite sul clima, svoltosi a New York il 23 settembre.

Nel testo originale registrato in spagnolo il Pontefice parla del riscaldamento globale come di «uno dei fenomeni più gravi e preoccupanti del nostro tempo». Si tratta, afferma, «di una delle principali sfide che dobbiamo affrontare e per questo l’umanità è chiamata a coltivare tre grandi qualità morali: onestà, responsabilità e coraggio».

Pur riconoscendo che con l’Accordo di Parigi del 2015 «la comunità internazionale ha preso coscienza dell’urgenza e della necessità di dare una risposta collettiva per collaborare alla costruzione della nostra casa comune», Francesco rileva che gli impegni assunti dagli Stati «sono ancora molto “fluidi” e lontani dal raggiungere gli obiettivi fissati». Da qui la necessità di «chiedersi se vi sia una reale volontà politica di destinare maggiori risorse umane, finanziarie e tecnologiche per mitigare gli effetti negativi del cambiamento climatico e aiutare le popolazioni più povere e vulnerabili». Per il Papa occorre soprattutto «riflettere sul senso dei nostri modelli di consumo e di produzione» per «renderli coerenti con la dignità umana».

Nella stessa giornata il cardinale segretario di Stato Parolin, a capo della delegazione della Santa Sede alla settantaquattresima sessione dell’Assemblea generale dell’Onu, è intervenuto a un incontro di alto livello sul tema della protezione delle foreste fluviali.

Videomessaggio del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE