Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Il presidente sudcoreano disponibile
a incontrare il leader di Pyongyang

· ·

Il presidente sudcoreano durante un  discorso trasmesso dalla tv nazionale (Ap)

Con un ulteriore gesto distensivo, il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, si è detto disponibile a un incontro con il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, qualora si creino le condizioni per risultati tangibili. «Non vogliamo l’immediata riunificazione della penisola coreana — ha assicurato Moon — ma la denuclearizzazione e una pace solida».
Ieri, nel villaggio di Panmunjom, nella zona smilitarizzata al confine tra Nord e Sud, un incontro fra le delegazioni di Seoul e Pyongyang — dopo più di due anni — ha fatto ripartire il dialogo, che ha avuto come primo significativo risultato la partecipazione degli atleti nordcoreani alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, in Corea del Sud.
E a sottolineare il clima di distensione per ridurre le tensioni al 38° parallelo, da oggi — come annunciato nei giorni scorsi da Seoul e da Pyongyang — è stata riattivata la comunicazione militare diretta (la cosiddetta ”linea rossa”), interrotta dal febbraio del 2016.
Dal palazzo di Vetro di New York, il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, in una nota, ha sottolineato l’importanza dei progressi nei colloqui intercoreani. «Il ripristino e il rafforzamento dei canali di comunicazione è fondamentale per ridurre il rischio di errori e per allentare le tensioni nella regione», ha detto. Il segretario generale ha poi auspicato che «tale impegno e tali sforzi contribuiscano alla ripresa di un dialogo che porti a una pace sostenibile e alla denuclearizzazione nella penisola coreana».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE