Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Parlamento italiano riunito per l’elezione del capo dello Stato

Il Parlamento in seduta comune si riunisce oggi alle 15, a Montecitorio, per eleggere il nuovo presidente della Repubblica italiana, dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano.

Sono 1009 gli elettori, fra deputati (630), senatori (321) e delegati regionali (58). La prima votazione si terrà oggi stesso.

Secondo quanto prescritto dalla Costituzione, nei primi tre scrutini, affinché possa eleggersi il nuovo capo dello Stato, occorre una maggioranza di due terzi (673), mentre dal quarto in poi basterà la maggioranza semplice, ovvero 505 voti. Per essere eletti occorre avere almeno 50 anni d’età e godere dei diritti civili e politici. A presiedere la seduta sarà la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini. Un’altra donna siederà al banco della presidenza: si tratta della presidente supplente del Senato, Valeria Fedeli, che sostituisce Pietro Grasso, il quale, dopo le dimissioni di Napolitano, esercita in supplenza le funzioni di capo dello Stato. Nei giorni scorsi e ancora nelle ultime ore il presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, ha tenuto una serie di consultazioni con diversi esponenti delle forze politiche al fine di individuare un nome il più possibile condiviso, da eleggere possibilmente entro la fine della settimana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE