Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Il Papa con il Sud Sudan

· ​Progetti caritativi in campo sanitario, educativo e agricolo ·

Si è messa in moto la macchina della carità papale in Sud Sudan dopo gli aiuti destinati da Francesco ad alcune iniziative concrete — in campo sanitario, educativo e agricolo — a beneficio della popolazione del martoriato paese africano.

Assistenza pediatrica al Comboni Nzara Hospital

La somma donata dal Pontefice (circa mezzo milione di dollari) nell’ambito del progetto «Il Papa per il Sud Sudan» — presentato nei giorni scorsi dal cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, prefetto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale — è stata consegnata «nelle abili e fidate mani dei nostri amati missionari», come scrive in una lettera di ringraziamento inviata a Francesco a nome dei presuli del paese il presidente della conferenza episcopale, monsignor Eduardo Hiiboro Kussala.

Il riferimento del vescovo è in particolare ai religiosi comboniani e a Solidarity with Sud Sudan, l’iniziativa di collaborazione ecclesiale che promuove un legame di solidarietà tra duecento congregazioni religiose — appartenenti all’Unione dei superiori generali (Usg) e all’Unione internazionale delle superiore generali (Uisg) — e la Chiesa del paese, sotto la direzione della conferenza episcopale.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE