Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il Papa a Cagliari

· Domenica 22 settembre ·

Lavoratori, ammalati, poveri e detenuti, esponenti del mondo della cultura e giovani: sono le diverse categorie di fedeli che Papa Francesco incontrerà domenica 22 settembre, in occasione della sua visita pastorale a Cagliari. Dopo quello a Lampedusa dell’8 luglio scorso, il secondo viaggio in Italia del Pontefice — il cui programma ufficiale è stato reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede — ha dunque di nuovo come meta un’isola: in questo caso la Sardegna. Vi giungerà al mattino in aereo e subito dopo l’atterraggio allo scalo di Elmas incontrerà il mondo del lavoro in largo Carlo Felice, nel centro storico del capolouogo. Quindi si trasferirà al santuario di Nostra Signora di Bonaria, particolarmente legato alla sua città natale di Buenos Aires che a esso deve il proprio nome: all’esterno è in programma l’incontro con le autorità civili, mentre all’interno della basilica quello con gli ammalati. Ancora nel piazzale antistante Papa Francesco celebrerà l’Eucaristia e reciterà l’Angelus. Il pranzo con i vescovi della Sardegna nel Pontificio seminario regionale chiuderà gli incontri del mattino, che riprenderanno nel pomeriggio con tre appuntamenti: il primo con i poveri e i detenuti, in cattedrale; il secondo con il mondo della cultura, nella Pontificia facoltà teologica della Sardegna; e l’ultimo, prima di ripartire, con i giovani di nuovo in largo Carlo Felice.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE