Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Haïm Korsia nuovo Gran rabbino di Francia

· Sostenitore del dialogo con la società e le altre religioni ·

Cinquantuno anni, lionese, sefardita, cappellano generale militare israelita, uomo molto apprezzato negli ambienti culturali francesi, aperto al dialogo con la società, le istituzioni e con le altre religioni.

Dopo più di quattordici mesi dalle clamorose dimissioni di Gilles Bernheim, la comunità ebraica di Francia, la più numerosa d’Europa, ha il suo nuovo gran rabbino. È Haïm Korsia, eletto domenica 22 giugno a Parigi dall’assemblea generale del Concistoro centrale, composta da rabbini e soprattutto da laici rappresentanti le varie realtà locali e regionali.

Korsia, già rabbino di Reims, eletto per sette anni, dovrà dare nuovo slancio al Concistoro centrale creato da Napoleone nel 1808, unire il più possibile le varie correnti dell’ebraismo — i masorti e i liberali a esempio rimproverano al Concistoro di essersi ripiegato su un’osservanza troppo stretta dell’halakhah, il corpo delle leggi ebraiche — ma soprattutto ridare credibilità alla figura del gran rabbino.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE