Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il mondo
visto dalla Cina

· La Biblioteca Apostolica Vaticana a Macao ·

Si inaugurà il 29 luglio a Macao una mostra nella quale saranno esposte anche riproduzioni di mappe provenienti dalla Biblioteca Apostolica Vaticana. L’iniziativa è inserita nell’ambito di «The 2nd International Symposium: Global Mapping of Macau», che si terrà dal 29 e 30 luglio. 

Battista Agnese, «Atlante nautico» (Venezia, 1542)

La prima notizia dell’esistenza di materiale cinese nella Biblioteca Apostolica Vaticana risale al 1576-1577, quando Nicolas Audebert, viaggiatore e umanista francese di Orléans, copiò alcuni documenti che gli furono mostrati in Vaticano, tra i quali un Alphabetum idiomatis de China, come è riportato nel suo diario di viaggio, oggi alla British Library. Lo scrive l’arcivescovo archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, Jean-Louis Brugues, nella prefazione al catalogo della mostra aggiungendo che nel suo resoconto, Audebert afferma che la Biblioteca Apostolica Vaticana conservava anche plures altri libri cinesi. Alcuni anni dopo, nel 1581, ancora prima dell’arrivo di Matteo Ricci a Macao e dell’inizio della sua missione nei territori dell’impero cinese, Michel de Montaigne, allora già ben noto scrittore, filosofo e politico francese, visitò la Biblioteca Apostolica Vaticana, dove, in qualità di ospite illustre, gli furono mostrati molti importanti documenti di vario genere. Come scrisse lui stesso nel suo Journal de voyage, mentre si trovava nella biblioteca, ebbe la possibilità di studiare un libro dagli «stranissimi caratteri», proveniente dalla Cina, e scrisse «sulla strana e morbida carta assorbente» che veniva usata in quei luoghi remoti. Da allora, molti altri documenti cinesi arrivarono nella Biblioteca Apostolica Vaticana nel corso dei secoli.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE