Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il mestiere di vivere

· ​Vita interiore ·

Quando mia figlia — allora aveva circa quattro anni — mi disse «anche tu hai una vocina dentro che ti parla, mamma?» capii che, come tutti i bambini a quell’età, stava scoprendo la sua vita interiore, che doveva essere riconosciuta e valorizzata. 

Piet Mondrian, «Alberi in fiore» (1912)

Oggi invece l’educazione sia scolastica che familiare non ne tiene conto, i bambini e i giovani non sono guidati a riconoscerla e ad ascoltarla, ma vivono bombardati da messaggi esterni — informazioni, nozioni, musiche, social network, messaggini — che la zittiscono, spesso per sempre. Così la solitudine diventa vuoto e angoscia, e non occasione di ascolto e di scoperta interiore. Lo scrive Lucetta Scaraffia aggiungendo che a difesa della vita interiore è uscito un piccolo e prezioso libro di Luciano Manicardi (La vita interiore. Dimensioni creative dell’esperienza umana, (Bologna, Edb, 2014, pagine 88, euro 8), che spiega come solo nella ricerca spirituale possiamo trovare risposta al desiderio di senso che abita ogni essere umano. E indica Gesù come il vero modello di maestro buono, che sa educare, cioè “far uscire” verso la libertà, invece di attirare verso se stesso in un movimento di seduzione. E questo attraverso un cammino di maturazione umana accompagnato da uno sguardo d’amore che ci denuda, ci mette in crisi perché ferisce il nostro narcisismo, ci apre all’altro. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE