Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il libro proibito di Bergoglio

· Le «Memorie dal sottosuolo» di Dostoevskij ·

"Tutti – scrive Jorge Milia – abbiamo dei libri preferiti. Letture predilette che ci strappano dalla quotidianità e ci trasportano in un altro mondo, diverso da quello che aveva immaginato l’autore. 

Vasilij Grigor'evič Perov«Ritratto di Fëdor Michajlovič Dostoevskij» (1872)

Il motivo è semplice: qualsiasi libro è la metà di un libro.L’editore e il libraio affermano di venderci un testo completo, quando in verità ce ne vendono solo metà, il resto dobbiamo portarlo noi lettori. Questa era l’argomentazione usata dalla persona che mi sconsigliò di leggere Memorie dal sottosuolo di Dostoevskij. Mi sono imbattuto in questo romanzo in modo quasi comico. Ero un adolescente che aveva solo una certezza: fare tutto ciò che mi veniva sconsigliato di fare. E in quel periodo mi scontrai con questo libro. Volevo prenderne in realtà un altro, collocato su uno scaffale troppo alto della biblioteca del Collegio dell’Immacolata Concezione e, assecondando la legge di gravità, Fëdor Dostoevskij si lanciò su di me colpendo il mio naso. Lo presi in mano. Fu in quel momento che il mio professore di letteratura, che mi passava accanto, mi disse: «Non ti conviene leggere Dostoevskij e in particolare questo libro». «È brutto?». «No, figurati, ma è un po’ deprimente per un ragazzo della tua età». In seguito seppi che questo libro era uno dei suoi preferiti".

Chairamente, la lettura del romanzo si rivelerà decisiva per Milia che conclude: "Forse quel professore voleva proprio che lo leggessimo e, saggiamente, invece che proporcelo, aveva preferito fingere di volercelo impedire".

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE