Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il Kenya riparte
due anni dopo la strage di Nairobi

A due anni dall’attacco terroristico dei miliziani somali di Al Shabaab, è stato riaperto ieri al pubblico il centro commerciale Westgate di Nairobi, capitale del Kenya. 

Il sanguinoso attacco armato al centro commerciale, che in quattro giorni di sparatorie portò all’uccisione di sessantasette tra clienti, commessi e agenti di polizia, oltre ai cinque assalitori del gruppo fondamentalista islamico, risale al settembre del 2013, nel quartiere di Westlands. I feriti furono oltre centocinquanta. Alcuni sopravvissuti alla strage, che si erano messi in fila alcune ore prima che si riaprissero i battenti, sono stati i primi a entrare. Per il Governo di Nairobi, le centinaia di persone che hanno subito affollato il centro commerciale sono un segnale di rinascita contro la minaccia terroristica degli jihadisti, che due anni prima avevano detto di essere intenzionati a compiere un attentato nel Paese. Una rinascita attestata anche dalla prima visita ufficiale in Kenya del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, nel prossimo fine settimana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE