Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il grido di Auschwitz

· Tweet del Papa nel giorno della memoria ·

«Auschwitz grida il dolore di una sofferenza immane e invoca un futuro di rispetto, pace e incontro tra i popoli». Con questo tweet Papa Francesco si è unito oggi alla celebrazione del giorno della memoria delle vittime della Shoah.

Nel campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau, che proprio il 27 gennaio di settant’anni fa veniva liberato da parte delle truppe sovietiche, si è svolta una solenne cerimonia alla quale hanno partecipato numerosi sopravvissuti insieme a trentotto delegazioni provenienti da tutto il mondo e ben quindici capi di Stato. Alla commemorazione è intervenuto anche il cardinale Stanisław Dziwisz, arcivescovo di Cracovia, sottolineando che «la cosa più importante di questo anniversario è poter ascoltare ancora i testimoni di quelle orribili giornate, e far sentire di nuovo il grido delle vittime».

«Finché i testimoni sono ancora tra noi — ha continuato il cardinale durante la messa concelebrata insieme al nunzio apostolico in Polonia, arcivescovo Celestino Migliore, presso il Centro per il dialogo e la preghiera — bisogna far sentire la loro voce. E bisogna aiutare il mondo ad ascoltare queste parole perché si avvicina il tempo in cui la memoria sarà trasmessa solo da documenti, libri, film e interviste. Soprattutto le giovani generazioni devono sapere quello che è successo per impostare nel modo più giusto la loro vita». E infatti sono state le parole di Halina Birenbaum (85 anni, nata a Varsavia), di Kazimierz Albin (93 anni, nato a Cracovia) e di Roman Kent (86 anni, nato a Lodz) a ricordare al mondo gli orrori del nazifascismo in apertura della solenne cerimonia, svoltasi sotto la neve.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE