Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il Governo come un giovane Davide contro la crisi

· Enrico Letta ottiene la fiducia del Parlamento ·

Stop al pagamento dell’Imu di giugno, abolizione del finanziamento pubblico dei partiti, soppressione dello stipendio dei ministri, impegno per il superamento dell’emergenza lavoro, reddito minimo per le famiglie in difficoltà. Il nuovo presidente del Consiglio dei ministri italiano, Enrico Letta, si è presentato ieri alla Camera e oggi al Senato per chiedere la fiducia al suo «temporaneo Governo di servizio» con un ricco carniere di annunci, tutti ancorati all’orizzonte europeo. Dopo che ieri i deputati gli avevano garantito un ampio sostegno con 453 sì a fronte di 153 no e di 17 astensioni, oggi  il Senato ha fatto altrettanto con  233 voti favorevoli,  59 contrari e 18 astenuti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE