Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il dramma dei superstiti filippini

A una settimana dal passaggio del tifone Haiyan nelle Filippine, la situazione dei superstiti resta drammatica anche se gli aiuti stanno piano piano raggiungendo tutte le zone colpite. Il ministro dell’Interno di Manila, Mar Roxas, ha reso noto oggi da Tacloban — la città maggiormente devastata dalla furia della tempesta — che camion carichi di aiuti hanno raggiunto 30 delle 40 città della provincia di Leyte e ha difeso lo sforzo messo in atto dalle autorità. «I nostri sforzi stanno progredendo, anche se il ritmo è ancora lento. Ogni giorno è meglio del precedente. Nulla è abbastanza rapido in una situazione come questa perché moltissime persone sono state colpite e le infrastrutture hanno subito pesanti danni». Un migliaio di marines americani stanno arrivando nelle Filippine per contribuire alle operazioni di soccorso.

Domenica primo dicembre in tutte le chiese d’Italia si terrà una raccolta straordinaria, indetta dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, a sostegno delle popolazioni colpite dal tifone nelle Filippine.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE