Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il dono del Vangelo
della misericordia

· ​Domenica all’Angelus ·

Riceverà auguri da tutto il mondo, ma nel giorno del terzo anniversario della sua elezione sarà Papa Francesco a fare un regalo ai fedeli presenti in piazza San Pietro per l’Angelus domenicale. Domenica 13 marzo, infatti, al termine della preghiera mariana, per iniziativa della Elemosineria Apostolica saranno distribuite quarantamila copie del Vangelo della misericordia di san Luca: dono prezioso perché — come si legge in una frase sottoscritta con firma autografa da Francesco nella prima pagina del libretto — «la gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù».

«Il Padre misericordioso»  (particolare della porta santa della basilica di San Pietro)

Quello di Luca è il Vangelo che viene letto nella liturgia domenicale di quest’anno, e il suo stile e il suo linguaggio sono particolarmente indicati per accompagnare il cammino durante il giubileo straordinario. È proprio Luca, ad esempio, a riportare le parole di Gesù: «Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro» (6, 36).

Papa Francesco presenterà e mostrerà il vangelo — in formato tascabile e contenente anche un estratto della bolla di indizione del giubileo, la preghiera per l’anno santo e l’elenco delle opere di misericordia corporali e spirituali — dalla finestra del Palazzo apostolico. Al termine della preghiera le copie saranno distribuite in piazza da operatori e assistiti del Dispensario pediatrico di Santa Marta in Vaticano e da un migliaio di nonni e anziani romani invitati dal Pontificio Consiglio per la famiglia. È importante, spiegano dall’Elemosineria, che a consegnare il dono del Papa «siano proprio coloro che con se stessi ci hanno trasmesso la vita e tramandano ai propri figli e nipoti i valori più belli e più grandi»; loro, «come saggi annunciatori della misericordia del Padre» consegnano «l’eredità più preziosa, il Vangelo di Gesù».

Dopo la distribuzione dei vangeli, tutti i volontari attraverseranno la porta santa. Nei giorni successivi, chi vorrà potrà acquistare il Vangelo della misericordia presso i punti vendita della Libreria Editrice Vaticana.

Intanto, nella mattinata di sabato 12 marzo, nella Chiesa carmelitana di via della Conciliazione, è stato celebrato il funerale di un senzatetto, il cinquantasettenne Boris, morto proprio su questa strada che conduce i pellegrini alla basilica di San Pietro. La celebrazione è stata presieduta dall’arcivescovo elemosiniere Konrad Krajewski, con la partecipazione di numerosi bisognosi e poveri di Roma, di volontari e anche membri della comunità di Sant’Egidio. Al termine della messa, tutti gli amici senzatetto del defunto sono stati invitati nel dormitorio «Dono di misericordia» per un pranzo offerto da Papa Francesco.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE