Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il dialogo
inizia con i giovani

· Contro l’intolleranza religiosa in Pakistan ·

 

Uniti nella diversità: è il messaggio lanciato da alcuni giovani pachistani che si sono incontrati nei giorni scorsi a Lahore in occasione del “Diversity Summer 2018”, organizzato dalla Youth Development Foundation (Ydf). I ragazzi hanno raccontato le proprie esperienze di condivisione con altri giovani della loro età, diversi per confessione religiosa. Sono tutti studenti universitari, che nei loro campus organizzano incontri ed eventi per promuovere l’armonia interreligiosa e la coesistenza sociale.
L’evento ha idealmente concluso il “Diversity Camp Project per l’armonia e la tolleranza interreligiosa” durante il quale gli studenti di sei istituti universitari si sono incontrati a Murree nel 2017. «Queste università — ha dichiarato Shahid Rehmat, direttore esecutivo della Youth Development Foundation all’agenzia AsiaNews — hanno dato agli studenti di fede diversa la possibilità di vivere insieme in un’unica stanza per quattro giorni e assistere a lezioni sull’analisi del conflitto, la cura sociale e gli interventi di peace-building. Al ritorno — ha aggiunto Rehmat — gli studenti hanno organizzato campagne di raccolta firme per la pace, girato documentari, manifestato per la pace, effettuato visite ai luoghi di culto nei loro campus e nelle comunità».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE