Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il dialogo
necessità vitale

· ​Monsignor Ayuso Guixot ·

«I nostri sforzi, di tutti i credenti e di tutte le persone di buona volontà, devono essere rivolti a costruire l’armonia sociale e una convivenza attenta alla dignità di ogni essere umano. In tal senso, il dialogo tra le religioni si impone come necessità vitale che richiede l’impegno dei leader religiosi assieme ai membri delle loro comunità». 

Lo ha ribadito con forza il segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, il vescovo comboniano Miguel Ángel Ayuso Guixot, commentando il sanguinoso attacco terroristico in Francia.

Interpellato dall’«Osservatore Romano» al suo rientro dalla missione in Egitto — dove ha incontrato i vertici dell’università di Al-Azhar — il presule, anche a nome del cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del dicastero e di nazionalità francese, ha assicurato preghiere «per le vittime di questo brutale attentato contro l’umanità», esprimendo al contempo sentite «condoglianze a tutti coloro che sono stati coinvolti in questo tragico attentato che ha colpito la città di Nizza, la Francia, e tutto il mondo. Tutti siamo sconvolti da quanto è successo — ha detto — ed è con grande sofferenza che continuiamo ad assistere a questi atti di brutalità insensata che colpiscono persone innocenti nella loro vita quotidiana».

Infine monsignor Ayuso ha rivolto un appello alla comunità internazionale e in particolare «a quanti hanno in mano la responsabilità di gestire la cosa pubblica», affinché evitando facili populismi «si adoperino senza ambiguità» per debellare «la piaga della violenza terrorista ovunque essa si manifesti».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE