Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Il cuore aperto
della gente di Roma

· ​Presieduti dal Papa i primi vespri della solennità di Maria santissima Madre di Dio e il Te Deum di fine anno ·

Vasiliy Myazin  «La luce»

Gratitudine di Papa Francesco per tutte quelle persone che ogni giorno contribuiscono con piccoli ma preziosi gesti concreti al bene di Roma. L’ha espressa nella basilica di San Pietro durante il canto del «Te Deum» alla fine dell’anno civile, presieduto domenica pomeriggio, 31 dicembre. Alla recita dei primi vespri della solennità di Maria madre di Dio, dopo il Padre Nostro, è stato esposto il Santissimo Sacramento nell’ostensorio collocato sull’altare della Confessione. Il Papa ha sostato per alcuni minuti in adorazione e dopo il «Te Deum» ha impartito la benedizione eucaristica. A conclusione il Pontefice si è recato a piedi davanti al presepe allestito in piazza San Pietro.

L’omelia del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2018

NOTIZIE CORRELATE