Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il criterio decisivo per ogni comunità

· Concluso il convegno delle Caritas diocesane italiane ·

C’è un compito, una «conversione pastorale», che attende la rete organizzativa delle Caritas in Italia. Ed è la necessità quasi di “contagiare” il mondo dell’economia, della politica, delle professioni e della cultura per diffondere una nuova sensibilità e iniziare nuovi percorsi di azione che, al di là delle situazioni di emergenza, sappiano farsi costantemente carico dei temi della povertà e della condivisione. 

È parlando di questa principale pista di lavoro che il direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, ha concluso questa mattina a Quartu Sant’Elena (Cagliari) il trentasettesimo convegno nazionale delle Caritas diocesane. «I poveri e le nostre realtà ecclesiali — ha detto don Soddu — sono e resteranno i destinatari privilegiati della nostra azione; tuttavia, la prospettiva che dobbiamo assumere in maniera sempre più consapevole sarà piuttosto un’animazione inclusiva».

Occorre, infatti, che le Caritas si pensino organicamente «come un soggetto ecclesiale che sceglie di parlare di povertà e condivisione al mondo dell’economia, della produzione, delle professioni, della scuola, dell’università, senza la pretesa di avere un ruolo istituzionale». Conseguentemente, ha proseguito il sacerdote citando le indicazioni fornite da Papa Francesco nella Evangelii gaudium, davanti alle azioni che sembrano essere indirizzate prevalentemente sulle urgenze ed emergenze, occorre che le Caritas cerchino «percorsi e proposte che siano a lunga scadenza, senza l’ossessione dei risultati immediati volti a iniziare processi più che di possedere spazi».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE