Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il coraggio della denuncia

· Quel filo tra Montini e Bergoglio ·

Francesco Guadagnuolo «Ritratto di Paolo VI» (2006-2007)

Il 26 marzo 1967 Papa Paolo VI pubblica l’enciclica Populorum progressio, per avviare la riflessione sullo sviluppo dopo il periodo coloniale. Vi si trova la sua famosa formula: «Lo sviluppo è il nuovo nome della pace». Il Papa vi riprende tutti i grandi principi della dottrina sociale della Chiesa, applicandoli al mondo intero e non soltanto al mondo sviluppato. Rigettando le idee di violenza e di rivoluzione, salvo il caso di «tirannia evidente e prolungata», esorta alla giustizia tra i paesi, condizione della pace. «Lo sviluppo esige delle trasformazioni audaci, profondamente innovatrici». Analizza con gran forza «lo scandalo di disuguaglianze clamorose, non solo nel godimento dei beni, ma più ancora nell’esercizio del potere».

Vale la pena soffermarsi su quest’enciclica, ispirata dal padre Lebret e scritta immediatamente prima del grande incontro dell’episcopato latinoamericano a Medellín nel 1968. L’enciclica ha avuto una grandissima influenza in America latina. Paolo VI si è recato in Colombia poco dopo la sua pubblicazione: durante quel viaggio ha rivolto critiche assai severe contro l’imperialismo del denaro ed è stato tacciato di essere comunista da una parte dell’opinione pubblica americana. Affermando che «la questione sociale ha oggi acquistato dimensione mondiale», ha aperto la Chiesa alla globalizzazione, allo sviluppo, a quel Terzo mondo che non era mai stato considerato nella riflessione della Chiesa. Ha posto in maniera assai forte la questione della giustizia a livello planetario e non soltanto all’interno delle frontiere nazionali.

di Pierre de Charentenay

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE