Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​I Papi e l'unità del mondo latino

Una primizia nel complesso museale Reiss-Engelhorn della città tedesca di Mannheim che ospita, fino alla fine di ottobre, la mostra I Papi e l’unità del mondo latino: antichità, medioevo, rinascimento. È la prima volta, infatti, che un’esposizione di carattere storico-culturale viene dedicata allo sviluppo del papato e al destino dell’intera Europa occidentale a esso collegata, dagli inizi fino al XVI secolo. In un’area di 2500 metri quadrati, distribuita su tre piani, sono esposti 330 reperti tra statue antiche, manoscritti di epoca medievale, preziosi paramenti pontifici. Un terzo dei reperti esposti proviene dai Musei vaticani. L’esposizione è stata curata dal complesso museale Reiss-Engelhorn, in collaborazione con l’università di Heidelberg, i Musei vaticani, la Biblioteca apostolica vaticana, la Fabbrica di San Pietro e l’Archivio segreto vaticano. Il direttore del complesso museale Reiss-Engelhorn, Alfried Wieczorek, sottolinea che la mostra offre una preziosa opportunità per comprendere e valorizzare le radici comuni cristiane che sono a fondamento dell’Europa e della sua civiltà. «Chi nel 2017 commemora i cinquecento anni della Riforma, non può farlo — spiega Wieczorek — senza rivolgere uno sguardo al comune passato». Secondo lo storico medievalista Stefan Weinfurter, che ha partecipato alla realizzazione dell’esposizione, essa è la prova di «quanto strettamente lo sviluppo dell’Europa occidentale sia legato alla storia del papato: per secoli, infatti, il papato è stato un’egida sotto la quale il continente si è unito». In occasione dell’inaugurazione della mostra l’arcivescovo di Friburgo, Stephan Burger, l’ha definita «un viaggio nel passato con un grande potenziale per il futuro».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE