Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sbarcati a Malta
i migranti dell’Aquarius

· Mentre cinque persone muoiono in un naufragio nell’Egeo ·

Un bambino e suo padre sbarcano al porto di Floriana (Afp)

I 58 migranti che si trovavano ormai da giorni sulla nave soccorso Aquarius sono stati trasferiti ieri a bordo di un pattugliatore della Marina maltese e da questo portati a terra. «Tutti i migranti sbarcati a Malta saranno trasferiti in quattro paesi europei», ha dichiarato il governo maltese, riferendosi all’accordo con Francia, Portogallo, Spagna e Germania che nei giorni scorsi si sono offerti di accogliere i migranti, sbloccando così l’ennesimo stallo. In una nota pubblicata poco dopo, l’agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr) ha espresso gratitudine al governo maltese per la sua decisione di consentire lo sbarco dei 58 migranti, «ponendo così fine dopo giorni di navigazione al loro calvario». L’Unhcr sottolinea tuttavia che questa soluzione «è un successo per chi è a bordo dell’Aquarius ma arriva tra le crescenti incertezze sulle capacità di ricerca e soccorso nel Mediterraneo centrale».

Intanto un nuovo dramma è avvenuto lungo le coste situate al confine tra Turchia e Grecia. Almeno cinque migranti sono morti quando l’imbarcazione sulla quale si trovavano si è capovolta al largo della costa settentrionale dell’Egeo. Lo ha riferito ieri l’agenzia di stampa turca Anadolu. L’incidente è avvenuto mentre una rara tempesta mediterranea stava provocando piogge torrenziali in alcune zone della Grecia e della Turchia. Il barcone si è capovolto al largo della città di Enez, nella provincia turca di Edirne. Non è ancora chiaro quanti migranti fossero sulla barca e le squadre di soccorso stanno setacciando la zona alla ricerca di eventuali sopravvissuti o cadaveri.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE