Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

I fiori di Tibhirine

· ​Venti anni fa l’uccisione in Algeria di sette monaci trappisti ·

Sono trascorsi esattamente vent’anni dal rapimento dei sette dei nove monaci trappisti, tutti di nazionalità francese, che componevano la comunità di Notre-Dame de l’Atlas a Tibhirine, vicino alla città di Médéa, in Algeria. 

Era infatti la notte fra il 26 e il 27 marzo 1996 quando, in piena guerra civile, furono sequestrati da membri del Gruppo islamico armato (Gia) e tenuti prigionieri per alcune settimane. Sarà lo stesso Gia a comunicare, il 21 maggio seguente, la morte dei sette monaci appartenenti all’ordine dei cistercensi della stretta osservanza. Il 30 maggio, non lontano dal luogo del rapimento, vennero rinvenute le loro teste; i corpi invece non saranno mai ritrovati. Per chiarire le circostanze della morte e far ottenere giustizia ai familiari delle vittime è tuttora aperta un’inchiesta. Nel 2014 i giudici francesi, dopo consenso delle autorità algerine, hanno potuto essere presenti all’autopsia sui resti. Nel 2015 le conclusioni degli esperti hanno condotto a privilegiare l’ipotesi di una decapitazione post-mortem, a rafforzare i dubbi che ancora circondano le modalità del crimine.

Dopo vent’anni, la Francia non dimentica Christian de Chergé, il priore della comunità, Luc Dochier, Christophe Lebreton, Michel Fleury, Bruno Lemarchand, Célestin Ringeard, Paul Favre-Miville, martiri, servi di Dio per la Chiesa cattolica, i quali, pur consapevoli della situazione di pericolo (erano già stati più volte minacciati dai gruppi fondamentalisti islamici), decisero di non abbandonare il monastero per fedeltà alla loro missione.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE