Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

I bambini prime vittime
di tante ingiustizie

· ​Messaggi di Natale dai leader cristiani ·

Istanbul, 23. «Davanti alla crisi migratoria mondiale, che intacca soprattutto i diritti dei fanciulli, davanti al flagello della mortalità infantile, del lavoro minorile, delle lesioni fisiche e della violenza psicologica, ma anche dei pericoli dell’alterazione dell’animo infantile a causa della loro esposizione incontrollata all’influenza degli attuali mezzi elettronici di comunicazione e della loro completa sottomissione al consumismo, proclamiamo il 2017 «Anno di protezione della sacralità dell’infanzia», chiamando tutti a riconoscere e a rispettare i diritti e l’integrità dei bambini. È il vibrante appello contenuto nel messaggio di Natale del patriarca ecumenico, Bartolomeo, arcivescovo di Costantinopoli, nel quale sottolinea che «la festa del Logos di Dio che si è fatto bambino per noi, il Cristo bambino, il cui sterminio viene ricercato dal potere mondano, secondo l’evangelista Matteo, è un richiamo e un appello a prendersi cura dei bambini, a proteggere queste vittime vulnerabili e a rispettare la sacralità dell’infanzia».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE