Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Guerra
dimenticata

· L’appello di monsignor Hinder sulla situazione in Yemen ·

Sana’a, 28. «C’è il problema della guerra civile, ma anche della guerra “nutrita” dai partiti stranieri che sono entrati nel conflitto»: è quanto ha affermato monsignor Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale in merito al dramma del conflitto in Yemen. Nell’ultima settimana, infatti, i raid della coalizione araba, che combatte i ribelli sciiti houthi, avrebbero ucciso oltre una quarantina di civili: tra loro molte donne e bambini. Il bilancio è stato fornito dall’Onu.

Il paese è anche alle prese con la devastante epidemia di colera che ha mietuto fino ad oggi duemila vittime. Cinquecentomila le persone, invece, colpite dal morbo, causato dalla mancanza d’acqua e dalle condizioni igieniche inesistenti, oltre che dalle difficoltà nel far funzionare l’apparato sanitario. Al riguardo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha invitato tutte le parti in conflitto a superare le divergenze attraverso il dialogo poiché il popolo yemenita non è più in grado di far fronte a questa situazione drammatica.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE