Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Gli immigrati e le reti di Melilla

· Migliaia di persone soccorse nel Canale di Sicilia ·

Circa 140 migranti africani provenienti dalle regioni subsahariane sono riusciti ad attraversare la frontiera dell’enclave spagnola di Melilla, sulla costa orientale del Marocco. Altre centinaia sono state bloccate e arrestate. «Moltissime persone hanno tentato di entrare nel territorio nazionale» ha dichiarato l’autorità di Melilla. Centoquaranta ci sono riusciti, gli altri sono stati bloccati lungo la triplice recinzione, costituita da una rete alta sette metri. In totale, sono state arrestate 669 persone, e ci sono stati venti feriti. Melilla e l’altra enclave spagnola di Ceuta, nel nord del Marocco, sono le uniche due frontiere terrestri tra l’Africa e l’Europa e la pressione migratoria è aumentata dall’inizio dell’anno.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE