Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Priorità a giustizia sociale
e ambiente

· I vescovi australiani in vista delle prossime elezioni ·

«Negli anni scorsi, in vista di alcune delle elezioni federali, l’Australian Catholic Social Justice Council ha preparato dei volantini che affrontavano questioni chiave della giustizia sociale e contenevano domande da porre a tutti i candidati. Rivedendo questi opuscoli, è fin troppo evidente che le questioni poste non sono state affrontate adeguatamente. Molti dei problemi sollevati negli ultimi 15 anni andrebbero nuovamente riproposti ai candidati delle prossime elezioni federali». È la considerazione fatta dalla commissione giustizia e pace dei vescovi cattolici australiani (Australian Catholic Social Justice Council, Acsjc), rivolto ai cittadini della nazione che, nei prossimi mesi, saranno chiamati alle urne, dopo la sfiducia ricevuta nell’agosto scorso in parlamento dall’ex premier Malcom Turnbull, sostituito con il ministro dell’economia Scott Morrison. Attraverso una nota diffusa in questi giorni la commissione rileva di essere «tra le molte organizzazioni ecclesiali e sociali che sollevano preoccupazioni per i gruppi più vulnerabili: le condizioni di vita di questi ultimi vengono presentate raramente come importanti priorità politiche durante le campagne elettorali».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE