Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Giapponesi
in fuga dal ciclone

· Oltre duecentocinquantamila persone lasciano le abitazioni nell’ovest ·

Sono almeno due le vittime del potente tifone Nangka che si è abbattuto ieri con violenza sul Giappone occidentale.

Le autorità hanno diramato un ordine di sgombero per oltre duecentocinquantamila persone da Honshu, l’isola nipponica più grande, dove sono già caduti oltre sessanta centimetri di pioggia. 

Le onde provocate dal tifone nell’isola di Shikoku (Ap)

 Un centinaio di voli della compagnie aeree locali Japan Airlines e All Nippon Airways sono stati cancellati, così come molti treni. Nel timore di alluvioni, sono state chiuse diverse strade e autostrade. Numerose squadre di soccorritori sono all’opera per mettere in salvo gli abitanti delle zone più remote. Secondo l’Agenzia meteorologica nipponica (Jma), il tifone — di categoria 1 sulla scala Saffir-Simpson, l’undicesimo della stagione a investire l’arcipelago giapponese — è ora in viaggio verso nord, con piogge torrenziali e raffiche di vento fino a centotrenta chilometri l’ora.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE