Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Gesti, parole, umanità

· ​I Pontefici e il dialogo ebraico-cattolico ·

Papa Francesco in visita ad Auschwitz  (29 luglio 2016)

La giornata dell’ebraismo che si celebra in Italia il 17 gennaio è segno del grande apprezzamento che esiste all’interno della Chiesa cattolica nei confronti dell’ebraismo. Essa vuole offrire ai cristiani una proficua occasione per ricordare con gratitudine le radici ebraiche della loro fede, come pure prendere coscienza, con sensibilità, del dialogo in corso con l’ebraismo di oggi. La giornata, oltre che in Italia, si celebra ogni 17 gennaio anche in Polonia, in Austria e nei Paesi Bassi, introdotta negli anni dalle rispettive conferenze episcopali.

Essendo, nella Chiesa cattolica, di fondamentale importanza l’impronta e l’orientamento di ciascun pontificato verso l’ebraismo, la giornata odierna è anche il momento opportuno per guardare all’impegno degli ultimi tre Papi nei confronti del dialogo ebraico-cattolico.

di Norbert Hofmann
Segretario della Commissione per i rapporti religiosi con l’ebraismo

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE