Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Galleria della compassione

· Attorno alla «Pietà» di Giovanni Bellini la Pinacoteca di Brera ha allestito un coinvolgente itinerario artistico ·

Giovanni Bellini, «Pietà» (1455-1460, Milano Pinacoteca di Brera, particolare)

Sandra Isetta ci racconta la mostra «Giovanni Bellini. La pittura devozionale umanistica», aperta (fino al 6 luglio) alla Pinacoteca di Brera: è una sorta di “galleria della compassione, che tocca il cuore e richiama alla comunione, a stringersi intorno a uno dei simboli più forti, il Cristo in Pietà. È infatti la Pietà braidense di Giovanni Bellini (1455-1460), di recente restaurata, a fare da guida in un percorso espositivo che transita dalla pittura devozionale a quella degli affetti, passando per le citazioni culturali umanistiche di area veneziana, artistiche e retorico-letterarie. Una piccola esposizione, di soli ventisei pezzi, scandisce un conciso discorso didattico sull’evoluzione dell’imago pietatis, tema caro al maestro del Rinascimento veneziano fin dalle opere giovanili”.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE