Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Fuori dalla trincea della rassegnazione

· Ai sacerdoti e ai religiosi il Papa chiede di non restare chiusi nelle sacrestie e ricorda la figura del primo vescovo di Michoacán ·

E’ la rassegnazione la tentazione più grande, la “rassegnazione che ci paralizza”, “che ci trincera nelle nostre ‘sacrestie’ e apparenti sicurezze”, “che non soltanto ci impedisce di annunciare, ma che ci impedisce di lodare”. Lo ha sottolineato il Papa durante la messa celebrata martedì mattina, 16 febbraio, per i sacerdoti, i religiosi, le suore e i seminaristi del Messico nello stadio Venustiano Carranza di Morelia.

L’omelia del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE